Chiudi x

Informazioni importanti per il download

Non sei ancora registrato? Gli utenti registrati hanno accesso ai download più veloci, e possono anche utilizzare funzionalità aggiuntive come il nostro "Avviso Download", che ti avvisa automaticamente quando è disponibile una nuova versione di questo programma. La registrazione è rapida e gratuita.

Iscriviti Ora Scarica ora il software

Condividi

Nuove recensioni

Mostra tutti

Nuove uscite

Mostra tutti

Quick links

Fedora Core 17 Scaricare

Giudizio della redazione
5.0
Giudizio degli utenti:
3.0 Star Rating (1 Voti)
Download:
496
Autore:
Fedora
Data di inserimento:
03 Ottobre 2012
Lingua:
Inglese
Licenza:
Freeware
Sistemi operativi:
Linux
Dimensioni:

Fedora Core Download Info

Questa descrizione è stata scritta per Fedora Core 8

FedoraCore 14 distribuzione linux
Fedora Core è una distribuzione Linux basata su RedHat, completamente costruita su software gratuito.

Fedora è un sistema operativo efficiente adatto sia ad utenti desktop che ad amministratori esperti. Ha tutte le funzionalità anche per un uso professionale. E' una distribuzione che concentra molte energie sulla stabilità del sistema. Il programma viene aggiornato ogni sei mesi.

Leggi la recensione della redazione

Fedora è un sistema operativo adatto quindi sia per server, desktop e workstation.

Alternative: Ubuntu, OpenSuse sono distribuzioni ugualmente potenti, usabili e sicure.

Questo programma è stato raccomandato da Thunder_Burn


loadion.com non è responsabile per i contenuti delle descrizioni dei produttori. Ti invitiamo a stabilire se questo prodotto, o il suo utilizzo, sono legali nel tuo paese. Non incoraggiamo né condoniamo l'utilizzo di alcun software in violazione alle leggi vigenti.

Sito del produttore:

Recensione della redazione

Un sistema operativo per server, desktop e workstation: Fedora 14 è un Os completo che ha alle spalle un’azienda importante come Red Hat

È passato molto tempo dai giorni in cui Linux era un argomento per esperti del settore; oggigiorno questo sistema operativo è facile da usare, flessibile e completo. Rilasciata per la prima volta nel 2003, Fedora è sicuramente una tra le distribuzioni più conosciute e apprezzate dagli utenti. È sponsorizzata da Red Hat, colosso del mondo dell’informatica e dell’Open Source, e supportata attivamente da una vasta comunità di persone in tutto il mondo. L’azienda dal cappello rosso infatti sperimenta su Fedora tutte le feature e le soluzioni che saranno poi implementate in Red Hat Enterprise Linux.

Procurarsi Fedora è molto semplice, il cd d’installazione è scaricabile liberamente dal sito ufficiale del progetto e pesa poco meno di 700 Mb. Al momento del download  è possibile scegliere tra diversi spin, ovvero preconfigurazioni di pacchetti del sistema operativo (games, design, elettronica, sicurezza e altri). Le operazioni di setup sono semplici e veloci, i desktop environment installabili sono invece Gnome (predefinito), Kde, Xfce e Lxde.
Questa distribuzione è indirizzata sia agli utenti desktop sia agli amministratori di sistema esperti; Fedora è infatti intuitiva nell’utilizzo quotidiano ma, al contempo, dispone di tutta la potenza e degli strumenti necessari per utilizzi professionali. Rispetto a Ubuntu, questa distribuzione è leggermente più conservatrice e concentrata sulla stabilità, più di quanto non lo sia nella ricerca di funzioni all’avanguardia e particolari più accattivanti.

Già dal primo avvio il pc è pronto per l’utilizzo e mette a disposizione Firefox (versione 3.6.10), il client di posta Evolution ed Empathy per la messaggistica istantanea. Per quanto riguarda le applicazioni di produttività invece, soni già installati la suite OpenOffice in versione 3.3 e Planner, software per la gestione dei progetti e delle risorse. È ovviamente possibile ampliare la dotazione di programmi grazie al comodo gestore dei software e al gran numero di pacchetti Rpm contenuti nei repository. L’ultima release stabile, nome in codice Laughlin, porta con sé numerosi e interessanti cambiamenti. Per cominciare il kernel è stato aggiornato alla versione 2.6.35. Inoltre Fedora 14 appare particolarmente votata alla virtualizzazione, al mobile e al cloud computing; tra le novità principali infatti si trovano Spice e il supporto a Meego.

Il primo è un software (finora utilizzato in Red Hat Enterprise Linux) che va a completare l’offerta Fedora relativa ai software di virtualizzazione: questo tool permette la connessione di macchine con risorse hardware ridotte (thin client) a desk­top remoti in modo da aumentare la potenza disponibile sul client e diminuire il carico computazionale sul­l’host. Il supporto a Meego invece consente di utilizzare e sviluppare programmi per il sistema operativo di Nokia e Intel per nettop, notebook e altri sistemi embedded. Per quanto riguarda la cloud è stato aggiornato il supporto ad Amazon EC2. Gli utenti del servizio, che permette di affittare risorse hardware per eseguire applicazioni personalizzate, finalmente possono quindi utilizzare Fedora 14 nella cloud. Un bel salto in avanti, considerando che il supporto era fermo all’ormai vetusta versione 8.
Com’è noto, inoltre, Fedora fornisce soluzioni sempre all’avanguardia per gli sviluppatori: a questo proposito è stato aggiunto il supporto a D, il giovane linguaggio di programmazione che combina le prestazioni del C alla comodità di linguaggi moderni come Ruby e Python.

La compatibilità hardware, infine, è di prim’ordine, con ottime probabilità che già al primo avvio tutte le periferiche siano perfettamente funzionanti e configurate senza la necessità d’installare alcun driver. Se però si vuole verificare il funzionamento del sistema con Fedora 14 prima dell’installazione, è possibile scaricare la versione Live del sistema operativo, che consente l’utilizzo temporaneo della distribuzione senza modifiche permanenti all’hard disk.

Sito del produttore:

Giudizio degli utenti

  Mostra: 1-4  Ordinato per:

0 persone su 0 hanno trovato utile questa recensione:

Fedora Core 8

(Sistemi operativi), 24 Dicembre 2008

fedora core 8.

Autore recensione: oldfranco - Visualizza tutte le sue recensioni

La comunità di sviluppatori linux continua a lavorare intensamente e non lascia mai coloro che danno fiducia alle loro distribuzioni, fedora è una di queste, frutto del lavoro di molti programmatori non è sicuramente completa nello sviluppo, ma promette molto bene, se non ci piace possiamo sempre tornare a ubuntu.